Guida gay: Palma de Mallorca

Prima di decidere di andare Mallorca avevo letto una serie di recensioni che la descrivevano con pochi locali per ragazzi gay e paradossalmente poco adatta ad un turismo italiano ma very nordic oriented. Effettivamente in parte è vero….ma solo in parte….

Come raggiungerla

L’isola si raggiunge facilmente con voli lowcost dalle maggiori città italiane e con numerose compagnie, anche Easyjet o Ryanair per intenderci! Noi eravamo in 3 persone, io, il mio compagno e la nostra amica B. ed abbiamo preferito scegliere un volo da Ciampino che, ovviamente, prevede l’arrivo con un fastidiosissimo servizio navetta che, incluso nel biglietto, fornisce anche una dose di scortesia, così, tanto per gradire. Ma questa è un’ altra storia. Il volo dura circa 2 ore.

Come muoversi

Dato che in molti mi avevano detto che i taxi in Spagna sono piuttosto economici avevo pensato di muovermi  usando il taxi, ma con sorpresa abbiamo notato che il servizio pullman è cosi efficiente e cosi economico che lo abbiamo usato praticamente sempre.  In numeri: un taxi ci ha chiesto circa 25euro, tariffa fissa per portarci in albergo mentre con il pullman diretto, solamente 3euro a persona. La tariffa normale per muoversi in tutta Palma è di 1.50euro, senza limiti di zona. Gli orari sono sempre rispettati e normalmente non si aspetta mai più di 10 o 15 minuti.

Cosa fare

Potremmo dividere per comodità Mallorca in 4 zone, giusto per capirci: Palma, El Arenal, Magalluf ed Aree minori. Ogni area ha un suo proprio stile e un mood totalmente diverso. Palma è una città piuttosto grande (e anche un po’ fighetta), è la tipica città spagnola del sud con Rambla, vicoletti e locali dove mangiare tapas.  La spiaggia è una spiaggia urbana con acqua molto pulita e che ti consente di abbinare al mare lo shopping o comunque un giro in città. Palma è la zona dove si concentrano tutti i locali gay. El Arenal, detto anche il quartiere olandese o tedesco, è la classica zona balneare, viene chiamata anche Playa o Platja de Palma perché ha una spiaggia di circa 5km. E’considerata come la periferia di Palma, ma con un lunghissimo lungomare e una spiaggia di sabbia chiara, mare cristallino e palme sulla spiaggia. Magalluff è il quartiere inglese, con una bella spiaggia ma molto caotica. Questa è la “party  zone” con una grande concentrazione di locali e clubs. Le aree minori di Mallorca sono adatte per rilassarsi e hanno sempre un lungomare pieno di ristorantini e bar. Queste aree molto distanti dalla città.

Locali

La maggior parte dei locali gay si trova al centro Palma con una eccezione su cui voglio fare una recensione: il bar Din Sa Gabia che si trova a El Arenal.  I locali gay di Palma effettivamente non sono moltissimi e comunque c’è un solo club: La Demence, due cruising bar: il Dark Cruising Bar e l’ XY Cruising Bar e qualche ristorantino come il  KFÉ o il Michel tutti concentrati nel quartiere gay della Gomila dove molti ragazzi vanno solo per fare un giro e bere un drink negli altri locali della quartiere che sono comunque tutti gayfriendly.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...